The beauty and a pile of books

home / message / #About me

Debbi / 18 / Reggio Calabria.

Sono Deborah.
Capelli castani, occhi color cioccolato, forse l'unica cosa che adoro di me, alta poco più di un metro, potterhead, tributo, semidea, divergente.
Adoro scrivere, fare si che la penna scorri velocemente sul foglio, lasciando dietro di se una scia d'inchiostro, indelebile.
Il mio più grande sogno è quello di vedere una mia storia pubblicata e osservare come i miei lettori si immergano in essa e si lascino trasportare in luoghi lontani tramite le mie parole.
Adoro gli arcobaleni, gli unicorni, i muffin, la cioccolata;
Ho una strana voglia a forma di cuore, e non specifico altro.
Adoro le carezze, i baci rubati, gli abbracci di sorpresa.
Le ciambelle come quelle di Homer Simpson, i film della disney.
Il film d'amore, quelli drammatici da piangere con una scodella di popcorn.
Leggo un po' di tutto, con Harry Potter sono cresciuta, ed uno dei miei primi libri è stato il Piccolo Principe.
Adoro Nicholas Sparks e John Green.
Ho un gatto siamese, Neve, e un cane, Tobia.
Che altro dire? Credo di aver già parlato troppo.
Follow me.
Debbi96

Posted Settembre 30th | 6222 | Reblog | Like
"Non ti dirò “ti amo” come tutti,
te lo dimostrerò perché fermarsi ai riassunti?"

En?gma  (via toanywhere)

Amo questa frase

(via she-writes-love-on-her-body)

en?gma ahw

(via -creep-)

Posted Settembre 30th | 1703 | Reblog | Like

Posted Settembre 30th | 4898 | Reblog | Like
vento-gelido:

//
"Ma sapete, la felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda di accendere la luce."
Albus Silente.  (via sorrisidisperati)

Posted Settembre 29th | 2821 | Reblog | Like

Posted Settembre 29th | 297 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 591302 | Reblog | Like
ilmareditroppo: ehi :3 mi racconti di oggi?

lapoetadallelacrimefacili:

demonedistrutto:

ricordounbacio:

Mi mancavano pochi minuti prima di arrivare dal suo sorriso e più mi avvicinavo, più il tempo si allungava e più l’ansia mi saliva.

Arrivai, il pullman si fermò e la vidi attraverso il finestrino seduta su una panchina, con suo padre affianco.

In quel momento l’ansia si trasformò in imbarazzo.

Scesi, la raggiunsi e prima che potessi arrivare da lei, le sue braccia stavano stritolando le mie costole, l’abbracciai forte a me e nel momento che tirai su la testa mi trovai suo padre davanti agli occhi.

"Piacere Luca" gli dissi allungando la mano.

"Piacere" rispose e strinse la mia mano.

Il peggio era passato, pensai, anche se non fu esattamente così.

Stemmo due ore su un prato per conto nostro, parlammo, ci baciammo e ci stringemmo forti come la prima volta.

Bacio dopo bacio, spuntava sempre un sorriso sulle sue labbra ed ero sempre più tentanto a non smettere di farlo per continuare a vederlo.

"Andiamo a fare un giro?" le chiesi.

Annuì con la testa e così mano nella mano, camminammo per il centro.

Ci fermammo in un bar a prenderci da bere, lei continuava a cantare le canzoni che c’erano di sottofondo e io la fissavo, cercavo di capire perchè fosse cosi bella.

Così l’ansia che pensavo se ne fosse andata con la presentazione mia e di suo padre, tornò e non per lui, questa volta fu per lei.

Usciti, la portai su una galleria, dove c’erano pochissime persone, la gettai al muro e la baciai ancora e ancora.

Quando fummo veramente soli e quando, forse per un secondo, smise di baciarmi, la chiamai per nome.

"Clelia" le dissi.

"Dimmi" rispose, ma non c’e la feci a dirglielo, così la baciai.

"Clelia" le ripeteii dopo troppi baci.

"Dimmi" continuava a rispondere.

"Non so come si faccia"

"A fare cosa?"

La baciai.

Pensavo che baciandola l’ansia sarebbe sparita, invece non smetteva di aumentare.

"Clelia"

"Dimmi"

"Mi sento uno stupido.." la baciai, ma mi respinse.

"Dimmi"

Era difficile, forse non sapevo nemmeno io cosa fare o cosa dire, so che più la guardavo, più la baciavo e più mi sorrideva, più soffrivo e alla fine trovai il coraggio e glielo dissi: “Ci mettiamo insieme?”

Sorrise.

"Si"

Mi strinse così forte che le mie costole si unirono tutte insieme e poi mi sussurrò “Grazie” forse in quel secondo capii che la paura della distanza era solo nella mia testa e che si può superare tutto, se lo si fa insieme.

I brividi.

❤️😍😍

Posted Settembre 29th | 992 | Reblog | Like

Posted Settembre 29th | 111459 | Reblog | Like
imborntodiee:

♡
Posted Settembre 29th | 121234 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 28457 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 107748 | Reblog | Like
demonedistrutto:

Rido
Posted Settembre 29th | 34779 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 14828 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 472 | Reblog | Like
Posted Settembre 29th | 9708 | Reblog | Like
avevipromessochesarestirestata:


silenzicheuccidono:

questomiostranomondo:

nonvoglioperdertineoranemai:

athousandofsplendidsuns:

…

Da sempre

ogni volta..

Che novità.

Me lo dicono tutti 👏